JParking, software di gestione parcheggi

JParcking è un progetto targato informaticanelreale, testimonianza vera dei nostri principi ampiamente trattati nel blog.
E’ un progetto nato pochi mesi fa, volto a fare capire come programmare con un linguaggio orientato ad oggetti, in questo caso Java, possa essere utile per gestire un qualsiasi tipologia di parcheggio, ambiente utilizzato da ogni qualsivoglia persona.

Ora spieghiamo meglio di cosa tratta.


JParking nasce come un software gestionale che ha il compito di amministrare ogni ambito riguardante qualsiasi parcheggio, andando incontro alle esigenze del gestore e dell’amministratore dello stesso.

– UTENTI –

Il software è stato progettato per due tipologie di utenti: Amministratore e Gestore del parcheggio.
Lo scopo principale dell’applicazione è quello di visionare l’intero parcheggio, gestendone sia la prenotazione che la sosta momentanea dei relativi posti, identificati tramite dei pallini che caratterizzano il loro stato: occupato, libero e attualmente prenotato. La presenza dell’amministratore fa si che queste primarie funzionalità del JParking vengano ampliate, rendendo il software completo e adattabile a molteplici aree di parcheggio.
In base alle credenziali, i due utenti vengono indirizzati in differenti schermate: mentre il gestore non può visualizzare la parte dell’applicazione riservata all’amministratore, poiché ha compiti totalmente diversi, quest’ultimo può avere accesso al software nella sua totalità.

In seguito vengono analizzate meglio le loro caratteristiche:

Amministratore: gestisce gli altri utenti (Gestori), associando ad ognuno di essi un nome utente ed una password. Ha anche la possibilità di eliminare questi account non permettendo più l’accesso al software.
Altro aspetto fondamentale è relativo alla possibilità di potere inserire un parcheggio, che da quel momento in poi diventa visualizzabile nella parte del programma a cui ha accesso il gestore.

Gestore: tramite l’account in precedenza attribuito loro dall’amministratore, hanno accesso alla schermata di gestione parcheggio, tramite la quale possono definire (tra le altre funzionalità) un ulteriore profilo, quello del Cliente in procinto di prenotare un posto, identificato da un nome, cognome, codice fiscale, targa ed un eventuale numero di carta per future agevolazioni sul prezzo del parcheggio ad esso riservato.

Altra particolarità del software sta nelle due diverse tipologie di sosta che il Cliente può richiedere, gestite differentemente dal Gestore:
Sosta Temporanea: il Cliente richiede di potere usufruire del posto momentaneamente non occupato in una singola giornata: verranno memorizzati nel software solo la data di partenza, ora partenza, data arrivo e ora arrivo del cliente
Sosta Prenotata: il Cliente richiede un’ affitto per un determinato lasso di tempo. In questo caso verranno memorizzate nel database associato al software gestionale, tutte le informazioni in precedenza citate.

– COME UTILIZZARE JPARKING ? –

Vedremo ora come abbiamo implementato le interfaccie in java, tali da garantire l’interazione software – utente.

– Login- 

L’applicazione si presenta ad ogni avvio, con una classica interfaccia per eseguire il login:

e

Al primo avvio, l’unico utente che ha le credenziali per potere accedere al software è l’ Amministratore. Solo dopo che l’amministratore avrà creato l’ account, il Gestore potrà effettuare il login

– Sezione Amministratore- 

e

La pagina home che verrà visualizzata in seguito al login dell’amministratore corrisponde ad un menù con le seguenti opzioni:

“Crea Utente”: come già ribadito in precedenza, permette di memorizzare nel database il nome (che fungerà da nome utente per il login), il cognome e la password che definiscono il profilo dei gestori.
– “Elimina Utente”: in questo caso, l’amministratore visualizza su una listbox l’elenco degli utenti che attualmente esso ha creato; selezionandoli, può eliminare i relativi dati.
“Elimina Parcheggio”: ha la stessa funzione che ha il pulsante “Elimina Account”; permette cioè, di eliminare dal database, tutte le informazioni relative al parcheggio selezionato.
– “Gestisci Parcheggio”: visualizza la finestra riguardante la gestione dei parcheggio, la quale sarà l’unica parte del JParking visibile al Gestore.

– Sezione Gestore- 

e

In questa finestra l’utente Gestore, ha la possibilità di effettuare numerose operazioni relative all’arrivo di un Cliente nel car parking.
Inizialmente l’interfaccia è esclusivamente composta da:
• La mappa del parcheggio, che consente all’utente di visualizzare lo scheletro dell’area di sosta.
• Un JButton “Logout” che permette di uscire dalla schermata e tornare al frame di login.
• Un bottone “Registra Clienti” che consente al Gestore di registrare un profilo Cliente, in seguito ad una richiesta di prenotazione posto.
• “Visualizza Clienti” che restituisce la lista di tutti i profili inseriti dall’utente.
• “Gestisci Parcheggio”: il gestore, cliccando su questo Button, seleziona il parcheggio da gestire (tra quelli creati
dall’amministratore).

Nel JPanel, posto nella parte inferiore e disposto verticalmente, compariranno dei pallini che simboleggiano il posto del parcheggio (il numero dei pallini è uguale al numero dei posti definiti dall’amministratore): il loro colore di default è il verde, che testimonia la non occupazione di quel determinato posto, mentre sopra ogni pallino è apposta una stringa con il numero del posto.

In seguito la struttura della finestra subisce dei mutamenti.

1- Aggiunta di “Visualizza Clienti”: l’interfaccia ora si presenta con l’aggiunta di due ulteriori JButton: Bottone di “Inizia Sosta” che consente la scelta sulle due tipologie di sosta, dividendo i due casi e le relative finestre di dialogo;

– Scelta “Sosta temporanea“: il gestore, dialogando con il cliente in arrivo, dovrà impostare inizialmente se la sosta è riservata ad un portatore di handicap o meno ed il tipo di mezzo (mezzo pesante, motociclo o automobile).
Successivamente l’utente può scegliere, tra i posti liberi (pallini verdi) quale posto riservare al veicolo,indicando poi se il cliente è possessore o meno della carta sconto (in quanto anche se un cliente che in quel momento non vuole effettuare una prenotazione esclusiva del posto, può essere in precedenza registrato): se la risposta è affermativa verrà selezionato il corrispondente nome dal “Registro Clienti”; si passa poi alla scelta dei servizi offerti (cambio olio, rifornimento, lavaggio interno o esterno); se la risposta è negativa si passa direttamente a quest’ ultima finestra di dialogo. Il risultato di queste operazioni è il cambiamento di colore del pallino da verde a  giallo (che simboleggia appunto l’ occupazione temporanea di quel posto), il tutto nell’ottica di un calcolo immediato del prezzo.

– Scelta “Sosta prenotata”: i passaggi iniziali sono identici a quelli già settati per la sosta temporanea: la differenza sta nel fatto che ora la scelta del cliente registrato è obbligatoria, in quanto solo chi possiede un profilo già inserito nel software può usufruire di questa tipologia di sosta. In seguito poi verranno introdotte le date e l’orario di inizio e fine prenotazione,
ovviamente successive al giorno attuale, con la data di fine maggiore di quella di inizio. Infine, il colore del pallini sarà rosso, a testimonianza dell’affitto esclusivo del posto corrispondente.

2- Aggiunta di un JButton “Svuota parcheggio” che resetta tutti i valori di default nel database, rendendo verdi i pallini ed eliminando le informazioni dei clienti registrati precedentemente al click sul pulsante.

• Infine, un click su di un pallino che rappresenta il posto libero, occupato o prenotato permette di visualizzare un frame che è
diviso in due sezioni:

– La prima contiene le informazioni relative al parcheggio selezionato, riguardanti nome cognome, targa, numero carta e codice fiscale se il cliente è registrato; date e orari di inizio e fine sosta (in entrambi i casi).

– La seconda contiene le informazioni relative al calcolo prezzo, con i dati prima richiesti al gestore e ora visualizzabili da esso in questa finestra (tipologia mezzo, tipologia sosta ecc..).

3- JButton “Termina Sosta”: esso permette eventualmente sia di inserire il prezzo dei vari servizi se selezionati, e, principalmente, di calcolare il prezzo della sosta in base alle informazioni prima fornite. Per fare si che un posto torni utilizzabile, l’utente deve selezionare nuovamente il parcheggio da gestire.

 

e


 

Per avere maggiori informazioni riguardo l’implementazione dei metodi e delle varie classi utilizzate in java, oltre che ad esprimere opinioni sul software, commentate qui sotto.

Inoltre per chi fosse interessato all’utilizzo del software, è pregato di contattarci tramite la pagina Facebook INFORMATICANELREALE oppure mandando una mail a spinetto8@virgilio.it

logo_c4a14550525214b9363d7509bcdf5771

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *